Fidelis Andria-Unicusano Fondi: il dopo-gara

andria 3
FacebookTwitterGoogle+Condividi

Pensieri e parole che arrivano poco dopo la gara giocata dall’Unicusano Fondi in quel di Andria, risolta a favore dei rossoblù dall’ ottava rete stagionale di Elio Calderini, ancora una volta decisivo in trasferta come accadde a Foggia, lo scorso 7 dicembre, in occasione della partita vinta che fu anche l’ultima affermazione “corsara” prima di quella odierna.

 

RANUCCI (Pres. Unicusano Fondi): Una vittoria che arriva dopo una bella prova di carattere, di una squadra che non ha mai mollato e che ha saputo essere gruppo fino in fondo. Sicuramente i correttivi apportati dopo un avvio difficile hanno dato i loro frutti ed ora possiamo così gioire per tre punti che sono decisamente importanti; e classifica alla mano, ci rammarichiamo per qualche occasione persa per strada e che magari ci avrebbe permesso di essere in zona quinto posto ed ai benefici che avrebbe comportato questa posizione. Ma adesso dobbiamo pensare al Foggia ed al modo per conquistare pienamente i play off. Loro hanno praticamente già vinto il campionato, ma hanno bisogno di un altro punto: speriamo di poter rimandare i loro festeggiamenti…

POCHESCI (All.: Unicusano Fondi): Siamo partiti davvero male, concedendo loro almeno tre-quattro occasioni da rete. Poi ho effettuato quel cambio, dovendo fare a meno di Gambino che pure si stava ben comportando, perché la necessità era quella di mettersi a specchio, e da quel momento tutto è andato decisamente meglio. I tre punti sono preziosi, sia perché non vincevamo da otto partite sia perché era necessario riprendere la marcia per competere in zona play off; ora siamo rientrati e vogliamo consolidarci, anche se domenica ci attende una squadra come il Foggia che ha ormai vinto il campionato. Dopo questa vittoria il nostro pensiero va a patron Bandecchi, che in settimana ci ha voluto spronare e sostenere: quando ci era venuto a trovare prima di Natale avevamo perso e con lui eravamo in debito, stavolta può sorridere anche lui.

FAVARIN (All. Fidelis Andria): Siamo partiti bene, sfiorando il vantaggio almeno tre volte, ma nel nostro momento migliore loro ci hanno colpito. Non è andata bene perché volevamo dare continuità ai risultati sin qui conseguiti e che ci avrebbero permesso di consolidare la nostra posizione, adesso non ci resta che attendere le ultime tre gare.